marzo 04, 2021

Ma liberaci dalla pandemia

“Perché non si prega tutti insieme perché cessi la pandemia?”. Leggendo la folta corrispondenza che riceve, l’attenzione del vescovo Massimo Camisasca è rimasta colpita da questa domanda. È contenuta nella lettera inviatagli da un ingegnere residente nella provincia reggiana, che dice tra le righe di essersi sentito porre il medesimo interrogativo, “con drammatica urgenza”, dai due figli di 10 e 12 anni. Dal dialogo con il popolo di Dio, così com’era avvenuto nel 2017 per la consacrazione della diocesi al Cuore Immacolato di Maria, è scaturita l’idea della campagna di preghiera “per la liberazione dalla pandemia nella conversione dei cuori”. L'iniziativa della Chiesa di Reggio Emilia-Guastalla è stata presentata in una conferenza stampa svoltasi la mattina di giovedì 4 marzo 2021 nella Sala degli Armigeri del Palazzo vescovile di Reggio Emilia.

Ecco il testo della preghiera composta dal vescovo Massimo:


PER LA LIBERAZIONE DALLA PANDEMIA NELLA CONVERSIONE DEI CUORI

                                                                                                                                        

A Te, Signore Onnipotente e Misericordioso,

rivolgiamo la nostra supplica:

allontana da noi il peccato

che ha fatto entrare la morte nel mondo.

Conduci a te i nostri cuori

e liberaci dalla pandemia che affligge le nostre esistenze

e quelle di tanti nostri fratelli e sorelle.

Ridonaci la gioia dell’incontro,

la fatica del lavoro,

la certezza della vita che non finisce.

Riaccendi in noi la sete e la gioia per i sacramenti

della Riconciliazione e dell’Eucarestia.

Aiutaci ad essere vicini a chi soffre.

Guarisci i nostri malati,

assisti in modo particolare i nostri ragazzi e le loro famiglie.

Dona a tutti la conoscenza di Te, Padre Creatore,

del tuo Figlio Salvatore

e dello Spirito Santo Consolatore.

Per l’intercessione di Maria Santissima

e di san Giuseppe, patrono della Chiesa,

ottienici presto questa grazia

che ti chiediamo con animo fiducioso e filiale.

 

Gloria al Padre… (3 volte)


Sidebar