08 aprile 2024

"E volgeranno lo sguardo"

oIuxoCGvWw5DfDs9ghOOkIWg0hqqDkiC2cgaokOJ

Quattro lettori - Stefano Carretti, Pier Giuseppe Fontanili, Matilde Giuranno e Mattea Messina - e sei musicisti - Paolo Battistelli (basso), Stefano Boggi (chitarra elettrica), Gabriele Chiodo (chitarra acustica), Andrea Marconi (tastiera), Michele Tincani (flauto) e Andrea Zavaroni (batteria) - hanno accompagnato me e Stefano Giuranno nella prima uscita pubblica del progetto musicale e teatrale "2033 E volgeranno lo sguardo" la sera del 26 marzo 2024, Martedì santo, nella chiesa di Gesù Buon Pastore a Reggio Emilia.

Alle nostre voci, nell'ultima canzone, si è aggiunta quella di Clarissa Giuranno, che ha interpretato la canzone di Maria Maddalena.

Quella che abbiamo presentato, davanti a più di 150 persone, in un clima di ascolto e raccoglimento, è stata una riduzione dell'opera completa: una selezione di alcuni brani e un testo in forma di reading scritto da Stefano Giuranno.

Sette le canzoni in scaletta: Getsemani (i discepoli), Il campo del vasaio (su Giuda), Il re dei Giudei (i soldati), Che cos’è la verità? (Pilato), Tu conosci tutto (Pietro), E volgeranno lo sguardo (Gesù e la folla) e Ho voluto rimanere (Maria di Magdala). 

COME SOSTENERE IL PROGETTO È possibile sostenere il cammino futuro dell’opera con un’offerta liberale tramite bonifico bancario a “Seminario Vescovile di Reggio Emilia” sul c/c del Banco BPM, Agenzia 2 di Reggio Emilia, codice Iban IT92 W 05034 12802 000 000 00 2387, indicando come causale liberalità per progetto “E volgeranno lo sguardo”. È anche possibile prenotare il libretto con i testi e/o il CD con le canzoni scrivendo via e-mail a evolgerannolosguardo@gmail.com e specificando il numero di copie; dischi e libretti saranno resi disponibili più avanti, una volta stampati, al corrispettivo che si preciserà in base alla tiratura.

Per fare conoscere il progetto è stato aperto anche il canale YouTube "E volgeranno lo sguardo" (qui).

Nella galleria, alcune foto della serata del 26 marzo 2024 scattate da Massimo Ballabeni.

Szgw5pLAqDRoS3DSvWXmVq0zN1ECnAXf14KOBO9X.jpg
cLNDG83eO0PqTwl4n7c1zaPE404sBVoMDnbbLfJo.jpg
6VcuiTJwf0Mf6Ga432stLQwSeqv5baN2hwRYcrV6.jpg
DMTDnvYMD8GWug0R8up4pp7kQJUSL6cjrptu8Mnv.jpg
Ud3S3DXp9xU0jJhsNbA6H8GlnpRDPQgkj8ZXxxI3.jpg
DKUKjFcWB3U1ZNp6q92HwpTUVzfamPq9J12T4Epn.jpg
vLUvLnINIlHvs32UB7JVzJaZahqisXxmZ1GdM2UY.jpg
WIhv7ZmDP7aZL3IjraSTCJPb6la9cQorndaQqWWN.jpg
t9BNRPmUBYygnxfm0sJ2emGaDCQu818eHfkMvzZy.jpg
P1dIIVEaz2wuagyxmXeHVsN1osNxneRHAWpkwLHU.jpg
left-arrow
right-arrow